Il tempo perso.

Il tempo perso. Sulla porta dell’officina d’improvviso si ferma l’operaio la bella giornata l’ha tirato per la giacca e non appena volta lo sguardo per osservare il sole tutto rosso tutto tondo sorridente nel suo cielo di piombo fa l’occhiolino familiarmente Dimmi dunque compagno Sole davvero non ti sembra che sia un po... Continua »
aprile 18, 2014 / 0

L’AZIONE (Carlo Cafiero)

Non è il caso che i signori sapienti assumano quell’aria,come se dovessero reggere il mondo intero: nonsono stati loro ad inventare l’idea rivoluzionaria. Sonostati gli oppressi, che, attraverso i loro tentativi, spessoinconsapevoli, di scuotere il giogo degli oppressori,hanno richiamato l’attenzione dei sapienti sulla moralesociale; e solo più tardi qualche raro... Continua »
aprile 15, 2014 / 0

L’11 Settembre anarchico.

L’11 Settembre anarchico. Il 27 Aprile del 1947 la salma venne trasferita dall'isola di Ischia ad Avenza e la partecipazione al suo funerale fu numerosissima.Il 17 Settembre dello stesso anno Lucetti morì durante un... Continua »
aprile 11, 2014 / 0

Dostoevskij e la pena di morte. Da:”L’idiota”

  Uccidere chi ha ucciso è un delitto incomparabilmente più grande del delitto stesso. L’omicidio, ordinato da una sentenza, è molto più atroce che non l’omicidio del malfattore. Colui che viene assalito dai briganti e sgozzato di notte in un bosco o in qualsiasi altro modo, sino all’ultimo istante spera... Continua »
aprile 8, 2014 / 0

Davanti alla legge. Franz Kafka (1914)

Davanti alla legge. Franz Kafka (1914) Davanti alla legge sta un guardiano. Un uomo di campagna viene da questo guardiano e gli chiede il permesso di accedere alla legge. Ma il guardiano gli risponde che per il momento non glielo può consentire.   L’uomo dopo aver riflettuto chiede se più... Continua »
aprile 8, 2014 / 0

Nessuno è “straniero” e nessuno è “clandestino”.

PubblicaAmiciSolo ioPersonalizzatala stradaFamiliariVedi tutte le liste…Area di CarraraDuo MancioTorna indietro Gli italiani hanno spesso idee differenti e contraddittorie,perfino opposte sugli “stranieri” che emigrando da lontani paesi sbarcano sullo stivale.Invece gli “immigrati” all’unisono,la pensano nel medesimo identico sui costumi,le abitudini e i modi di fare degli italiani.Vivendo in modo comunitario in... Continua »
aprile 8, 2014 / 0

Manicomi criminali una “follia” senza fine.

Manicomi criminali una “follia” senza fine.   Ho ritrovato questo volantino consegnatomi in Val di Susa qualche mese fa e purtroppo rappresenta la realtà di molte persone che vengono tutt’oggi recluse dentro i manicomi e le strutture psichiatriche di stato facendo di loro degli emarginati etichettandoli e ghettizzandoli spesso a vita. Condividerò con voi questo argomento... Continua »
aprile 2, 2014 / 0